Login
feed RSS
Tecnologia Industriale
Termotecnica
Esercizio 2016:
Bosch Termotecnica registra buoni risultati
La nuova generazione di prodotti e soluzioni connessi favorisce la crescita

-Fatturato di 3,3 miliardi di euro; crescita del 3,1% al netto degli effetti valutari
-Leader nel riscaldamento intelligente: venduti oltre 265.000 dispositivi collegabili in rete
-Espansione delle attività internazionali grazie a due joint-venture in Cina e alla cooperazione avviata in Iran

Milano, 14 marzo 2017– Grazie a un fatturato di 3,3 miliardi di euro, Bosch Termotecnica ha ottenuto buoni risultati nell'anno fiscale 2016 a dispetto della debolezza dell'economia mondiale e di una difficile situazione di mercato. Effetti valutari negativi per 105 milioni di euro, dovuti principalmente dalla sterlina britannica, hanno inciso pesantemente sul fatturato del 2016. Al netto degli effetti valutari, il fatturato è cresciuto del 3,1% rispetto all'anno precedente. Dall'inizio del 2015, la divisione ha fatto registrare una crescita complessiva dell'8%. "Nonostante la crescita globale debole e la congiuntura sfavorevole, nel 2016 abbiamo raggiunto i nostri obiettivi in termini di ricavi e siamo stati in grado di incrementare la nostra presenza in mercati importanti come: Germania, Regno Unito, America Latina, USA, Svizzera, Italia, Belgio, Russia, Turchia e Africa" ha dichiarato Uwe Glock, CEO della divisione Bosch Termotecnica.

Leader nel riscaldamento intelligente
"L'aumento della domanda di impianti termotecnici compatibili con il Web è una delle ragioni delle nostre buone prestazioni. Oltre 265.000 prodotti collegabili in rete venduti sino ad oggi rendono Bosch Termotecnica il fornitore leader per le soluzioni di riscaldamento intelligente. Queste soluzioni offrono comodità, efficienza energetica, sicurezza operativa e qualità del servizio superiori" ha sottolineato Glock. "La generazione di prodotti lanciata nel 2015 ha avuto grande successo sul mercato ed è già disponibile in 29 paesi. Intendiamo far perseguire questo successo" ha aggiunto Glock. Bosch Termotecnica presenterà altri prodotti di questa generazione all'ISH Energy 2017.

Un partner affidabile per chi entra ora nel mondo collegato in rete
Anche nel settore della ¬termotecnica gli acquirenti esprimono una forte preferenza per i prodotti e i servizi collegati in rete. "Bosch Termotecnica offre strumenti intelligenti che semplificano tutti i processi di lavoro. Questo permette agli installatori di focalizzarsi sul proprio core business per offrire ai clienti finali il miglior servizio possibile" ha dichiarato Thomas Bauer, membro del Board of Management di Bosch Termotecnica, riassumendo il significato delle soluzioni digitali proposte dall'azienda.

I siti Web più avanzati come www.cambioriscaldamento.it aiutano i partner commerciali ad aggiudicarsi nuovi clienti e ad agevolare la preparazione dei preventivi. Tutto quello che i clienti finali interessati devono fare è inserire pochi dettagli sulla propria abitazione e richiedere un preventivo per un nuovo sistema di riscaldamento. L'operazione dura in tutto un paio di minuti. Bosch Termotecnica invierà le informazioni ricevute dal cliente finale a un installatore termotecnico qualificato, che contatterà il cliente finale entro 24 ore e provvederà a preparare un preventivo personalizzato in modo tempestivo. Quindi, gli installatori riceveranno richieste digitali da clienti potenziali senza dover compiere particolari sforzi. I clienti finali, invece, verranno contattati soltanto da installatori termotecnici veramente esperti e qualificati.

"Le soluzioni digitali sono indispensabili per un futuro di successo nel settore del riscaldamento. Nel prossimo futuro contiamo di ricavare una parte importante del nostro fatturato dalle soluzioni collegabili in rete. Vogliamo essere un partner affidabile per gli installatori termotecnici e aiutarli a entrare nel modo migliore nel mondo collegato in rete" ha commentato Uwe Glock.

Sistemi VRF aggiunti al portafoglio commerciale
Le soluzioni di climatizzazione commerciale sono un segmento in forte crescita e di importanza strategica per Bosch Termotecnica. Abbiamo quindi deciso di ampliare la nostra offerta ai sistemi VRF, attraverso una joint-venture con il produttore cinese Midea. Come dice il nome, i sistemi VRF si avvalgono di un flusso di refrigerante variabile per climatizzare gli edifici commerciali. I sistemi VRF sono commercializzati globalmente da Bosch Termotecnica sotto il marchio Bosch. "Questa joint-venture ha rafforzato la nostra posizione di mercato come fornitore di sistemi per il settore della climatizzazione commerciale e ci permette di sfruttare nuove opportunità di crescita. Ora offriamo unità trattamento aria, refrigeratori e dispositivi VRF, cioè tutta la tecnologia necessaria per gli edifici commerciali" ha spiegato Uwe Glock.

Espansione delle attività DHW grazie alla joint-venture con Vanward
La generazione degli scaldabagno domestici elettrici gioca un ruolo dominante nel settore DHW e offre un enorme potenziale. Nel 2016, Bosch Termotecnica ha avviato una joint-venture con il proprio partner cinese Vanward per ampliare questo segmento di business. I due partner puntano a sviluppare e produrre congiuntamente un portafoglio completo di soluzioni DHW con la massima attenzione ai serbatoi d'acqua calda, alle pompe di calore per scaldabagni e ai sistemi termici solari. "I prodotti sono commercializzati in tutto il mondo con i marchi Bosch e Vanward. La joint-venture ha posto le basi per la crescita continua dei nostri impianti DHW elettrici, che rappresentano l'elemento chiave per il passaggio a un mercato degli scaldabagno a bassa impronta di carbonio" ha concluso Uwe Glock.

Bosch Termotecnica ha inoltre rafforzato le proprie attività DHW basate sul gas con iniziative in Australia, Nuova Zelanda e USA. Un esempio di queste attività è il lancio dello scaldabagno a gas Bosch Therm 9900i, che si è aggiudicato un Innovation Award al CES di Las Vegas. Questo dispositivo collegato in rete è facilmente azionabile da tutti gli utenti, proprietari e residenti, per mezzo di uno smartphone o di un tablet. In qualità di leader nel segmento delle caldaie murali, Bosch Termotecnica ha anche incrementato la propria quota di mercato in Cina. In questo mercato l'azienda è in forte crescita, anche grazie a novità come i sistemi per la purificazione dell'aria e la climatizzazione.

Iran: un mercato promettente e in crescita dinamica
Secondo le previsioni, entro il 2021 l'Iran diventerà uno dei cinque mercati termotecnici più importanti al mondo in termini di volume. Per ampliare la propria presenza nel Paese, Bosch ha avviato una cooperazione esclusiva con il Butane Industrial Group. Questa partnership prevede la produzione, la distribuzione e il servizio post-vendita di sistemi di termotecnica e scaldabagno domestici a marchio Bosch destinati all'installazione in edifici residenziali. Fon-dato nel 1953, Butane Industrial Group ha circa 2.000 collaboratori ed è il più grande produttore del Paese di caldaie murali e scaldabagni a gas. "L'Iran è un mercato ideale per l'espansione del nostro business internazionale. Siamo entusiasti della cooperazione con Butane Industrial Group, un partner locale consolidato. Vogliamo che i nostri dispositivi innovativi supportino e guidino il processo¬ di modernizzazione in atto nel Paese" ha dichiarato Thomas Bauer.

Immagini dall'alto: Uwe Glock; Thomas Bauer
 

La Divisione Bosch Termotecnica è leader europeo in soluzioni efficienti per il riscaldamento e per la produzione di acqua calda sanitaria. Nel 2016, l'azienda ha registrato un fatturato di 3,3 miliardi di euro - il 68% fuori dalla Germania - grazie anche ai circa 14.300 collaboratori. Fanno parte della Divisione Bosch Termotecnica diversi marchi internazionali e regionali. La Divisione produce una gamma diversificata di prodotti in Europa, America e Asia.
Ulteriori informazioni sul sito:
www.junkers.it e www.buderus.it

Il Gruppo Bosch è fornitore leader e globale di tecnologie e servizi. Secondo i dati preliminari, grazie ai circa 390.000 collaboratori (al 31 dicembre 2016) impiegati nelle quattro aree di business Mobility Solutions, Industrial Technology, Consumer Goods e Energy and Building Technology, il Gruppo Bosch ha registrato un fatturato di 73,1 miliardi di euro nel 2016. Il Gruppo è costituto dall'azienda Robert Bosch GmbH e da circa 450 tra consociate e filiali in oltre 60 Paesi. Se si includono i partner commerciali e di servizi, la rete di produzione e ven-dita di Bosch copre quasi tutti i Paesi nel mondo. La base per la crescita futura della società è la forza innovativa, 59.000 sono i collaboratori Bosch impegnati nella ricerca e sviluppo in circa 120 sedi in tutto il mondo. L'obiettivo strategico del Gruppo è quello di fornire le innova-zioni per una vita connessa. Seguendo lo slogan "Tecnologia per la vita" Bosch, grazie ai suoi prodotti e servizi, migliora la qualità della vita offrendo soluzioni innovative in tutto il mondo.


Per la Stampa:
Robert Bosch S.p.A.
Via M.A. Colonna, 35
20149 Milano
Tel. 0039 02 36961
Fax 0039 02 36962562
Web site: www.bosch.it
E-mail: press@it.bosch.com

Ricerca
Parole chiave
Visualizza
 Risultati per pagina
Cerca
Immagini
FOTO
GLOCK
BAUER
Contatti
Robert Bosch S.p.A.
Via M.A. Colonna, 35
20149 Milano
telefono: +39 02 36 96 1

email